Affiches del XX secolo

Affiches del XX secolo


8 settembre – 7 ottobre 2018

inaugurazione: sabato 8 settembre ore 17.30

a cura di Fabrizio Parachini
testo e presentazione di Fabrizio Parachini

Affiches

La mostra vuole presentare una selezione di affiches realizzate tra il millenovecentosessanta e il duemila da alcuni artisti, alcuni molto noti altri meno, per proporre e far conoscere pubblicamente le proprie esposizioni personali. L’affiche (in italiano “manifesto”, ma la parola non evoca le stesse suggestioni del termine francese) è il primo mezzo con cui un artista presenta il proprio lavoro al pubblico, la prima interfaccia tra le sue opere e la sua poetica e i loro possibili fruitori. È la prima immagine, fatta di forme e testi, utile a far capire al pubblico i contenuti dell’esposizione che reclamizza. Si tratta dunque di un mezzo di grande importanza che molti autori, editori e stampatori, nel tempo, hanno coltivato come un vero e proprio specifico “genere espressivo”. Attraverso questa mostra sarà possibile osservare come tutte le tecniche di stampa da quelle tipografiche a quelle serigrafiche, litografiche tradizionali o fotolitografiche fino alla calcografia (acquaforte-acquatinta) siano state utilizzate per realizzare dei fogli dalla notevole forza comunicativa ma capaci di esibire anche raffinati bilanciamenti compositivi di quelli che sono gli elementi formali tipici dell’impaginato di un manifesto. Si tratta di un mondo variegato e complesso in cui incontriamo opere di Joan Mirò, Alexander Calder, Marc Chagal, Graham Sutherland, Valerio Adami, Bruno Munari, Giulio Paolini; stampatori come Fernand Mourlot, Pierre Chave; gallerie attente e lungimiranti al tempo stesso editrici e propositrici come la Galerie Maeght e la Galerie Lara Vincy di Parigi, la Galerie Alfonse Chave di Vence, la Galleria Martano di Torino e la Galerie 31 di Strasbourg.

“Affiches del XX secolo”

A cura di Fabrizio Parachini. Testo e presentazione di Fabrizio Parachini
dal 8 settembre – 7 ottobre 2018