Donatella Strada

“Variazioni Armoniche”


10 novembre – 2 dicembre 2018

a cura di Francesco Pagliari
testo e presentazione di Francesco Pagliari

Strada

Nelle opere di Donatella Strada si dispiega un campo complesso di riflessioni: prioritaria è l’idea di comporre un itinerario di variazioni su un tessuto unitario di sensazioni, una rete di immagini mentali che si delineano in progressione, punti fondamentali del processo di costruzione creativa, applicandosi direttamente in una sequenza nel processo di formazione delle opere. Rappresentare stati di sensibilità ricorrendo ad elementi intensamente geometrici; percorrere superfici, analizzando linee e spazi, tracciare flussi di forza che impongono direzioni visive rilevanti; immaginare forme che possono alludere a concezioni volumetriche che si posano su piani orizzontali – procedendo a virtuali processi analitici che sezionano le forme; individuare trame di modificazioni che ipotizzano correlazioni necessarie e lsi eggono in sequenza dall’una all’altra opera. Aggiungere e togliere divengono procedimenti espressivi, attorno a punti fondativi – che agiscono come un “basso continuo” -, un tessuto nel quale si introducono le variazioni, le contrapposizioni. Geometrie, ortogonalità; aggiungere, togliere, attenuare; far vibrare una struttura di reticoli (nei processi mentali e nelle risultanze graficamente espressive); accentuare, imprimere dinamicità alle forme che si immergono negli spazi delle opere… ( dal testo di Francesco Pagliari)

“Variazioni Armoniche”

A cura di Francesco Pagliari. Testo e presentazione di Francesco Pagliari.
dal 10 novembre al 2 dicembre 2018